L’esperienza del RIMUN

L’evento 2022 della simulazione giovanile dei lavori dell’Onu, chiamata Rimun perché con sede a Roma, cui la nostra scuola ha partecipato insieme a varie altre, italiane ed estere, con capofila il Liceo Farnesina, si è felicemente concluso. E’ durato dal 22 al 26 Maggio, ma è stato preceduto da una lunga e dettagliata preparazione durata da Ottobre ad Aprile, cui hanno partecipato assiduamente 21 alunni della nostra scuola. Di questi, 12 sono stati scelti come Delegati per rappresentare vari paesi durante la simulazione, e 3 sono stati inseriti nelle attività di Staff. Le simulazioni si svolgono esclusivamente in Lingua Inglese. Mai come quest’anno la partecipazione della nostra scuola è stata rappresentata da un gruppo folto di studenti motivati, entusiasti e ben preparati. Due di loro hanno ricevuto una menzione speciale alla fine dei lavori, per avere contribuito al dibattito nel proprio Comitato, in rappresentanza del proprio paese, con creatività e interventi significativi e competenti.

Cinque anni fa il Benedetto da Norcia, grazie all’intraprendenza della Prof.ssa Paglialonga, iniziava questa attività, coadiuvata dalla prof.ssa Guaia. Prima portavamo gli studenti al Liceo Amaldi al pomeriggio per seguire la preparazione, poi gradualmente ottenemmo di avere le lezioni a scuola e, negli ultimi anni, online. Oltre alla prof.ssa Guaia, anche la prof.ssa Nasta ha quest’anno dato il suo contributo al successo di questa attività, fiore all’occhiello delle proposte del nostro Liceo. Un grazie particolare al nostro ex alunno Matteo Baldassarre, che ha creduto nei nostri ragazzi sin dal primo momento, lodandoli e spronandoli sempre, e scegliendo per loro il paese e il comitato in cui meglio avrebbero potuto esprimersi. Grande Matteo!!!

 I partecipanti, di ogni classe del triennio dei due indirizzi, sono stati davvero speciali: curiosi, informati, sensibili, rispettosi del regolamento ma forti nelle argomentazioni, veramente encomiabili, tanto da essere pubblicamente lodati, durante la Cerimonia di chiusura alla Luiss, da uno dei Presidenti formatori dell’associazione Magistri Vitae, loro tutor per una parte dell’anno. Evviva il Benedetto da Norcia!

Insomma, tante soddisfazioni quest’anno! I ragazzi affermano: “Il Rimun è un’esperienza fantastica, piena di colpi di scena! Momenti di serietà e impegno si alternano a sorrisi e divertimento. Svolta con consapevolezza e voglia di fare, è un’attività che porta mote soddisfazioni. Il punto forte è anche la possibilità di incontrare molte persone, stringere legami e amicizie, qualcosa di entusiasmante e rivitalizzante.”  

“Ho conosciuto persone davvero speciali, con interessi molto simili ai miei, e ho cambiato modo di vedere su tanti aspetti della realtà sociale e politica. Sono molto grato alla mia scuola, che ha aderito a questo progetto che mi ha aiutato a cambiare così positivamente!”

“Sono due anni che seguo le lezioni del corso Rimun, e sono fiera di dire che mi hanno fatta crescere, e molto. La simulazione ne è il cuore, dal primo istante ti riempie di adrenalina ed emozione. Ho trascorso 5 giorni magici, unici, che ricorderò sempre. Mi sono sentita inserita nel gruppo del mio comitato prendendo via via più fiducia in me stessa e, anche stimolata dalla bravura dei compagni, ho potuto sciogliere i nodi delle mie insicurezze. Anche l’ultimo giorno alla Luiss, sebbene fossimo stanchi, ho sentito con commozione un forte spirito di condivisione, il vero spirito del Rimun fatto di impegno, inclusione, entusiasmo, dedizione, amicizia! Grazie mille alle prof, ai formatori, ai compagni, che hanno reso possibile tutto questo!! E mi auguro che questa attività sia davvero ben pubblicizzata in tutte le classi del triennio, è meravigliosa!!”

Detto questo, ancora un Hurrah al Benedetto da Norcia e ai suoi studenti e insegnanti…e che l’attività del prossimo anno sia frequentatissima!!!